Aria di primavera

by Maky | March 21st, 2011 |

 

 

La primavera, quanto l’ho aspettata e bramata! Quest’anno come non mai sento il desiderio di rinascere, un po’ come i bulbi dei tulipani o gli alberi da frutto. Sono successe tante cose nel mondo soprattutto a una delle terre che amo di più: il Giappone. Come soffro e come sono vicina a quelle persone, abitanti di un luogo che ho sempre sognato di visitare, che mi ha fatto piangere commossa da bambina quando vedevo i soi cartoni animati, che mi ha fatto scegliere il mio primo percorso di vita quando lavoravo come fumettista e che ora mi insegna tantissime cose in cucina, che mi nutre con il suo riso, con i suoi noodles e che mi riempie gli occhi di bellezza quando guardo le foto dei viali pieni di ciliegi fioriti o di aceri rossi. In parte mi sento giapponese ed è a te caro Giappone che dedico la prima ricetta della primavera, che tu possa rinascere rigoglioso come prima e che questo brutto inverno passi senza lasciare ulteriori danni. Quello che vi propongo oggi è un dolce semplice e fresco fatto con la mia amata agar agar, il kanten al litchi.

Dosi per:Difficoltà : facilissima Tempo: 10 min+raffreddamento 30 min

Utensili: pentolino+coppette semisferiche piccole

Cottura: fornello

Ingredienti:

  • 1 barattolo di litchi sciroppati
  • 1 cucchiaio e 1/2 di agar agar in polvere

Procedimento:

Tagliate a cubetti i litchi raccogliendo e filtrando lo sciroppo in un pentolino.

Portate a bollore e aggiungete l’agar agar facendo cuocere il tutto per 4 minuti.

Versate lo sciroppo nelle coppette mettendo due o tre cubetti di litchi per contenitore.

Lasciate raffreddare a temperatura ambiente o in frigorifero.

Sformate il kanten su dei piattini e servite.

Suggerimenti:

Se vi piace l’effetto potete colorare il kanten unendo allo sciroppo due gocce di colorante rosa.

22 Responses to “Aria di primavera”

  1. Che foto Maky, che foto…..e che bel pensiero al caro Giappone

  2. wow…mi piace tutto…ricetta, foto…

  3. Ragazze che dire, quando ami qualcosa non puoi fare a meno di dimostrarlo!

  4. Che bellissimo post, w la primavera e speriamo rinasca tutto il più in fretta possibile!!

  5. bellissime!

    ecco cosa posso fere col mio nuovo pacchettino di agar agar!

  6. Today I found your blog. Your food photography is brilliant! I also will try the cantuccini recipe one day.What a pity that your gallery on your porfolio site doesn’t work. I would love to see! Cheers Susanne

  7. Che tu possa rinascere rigoglioso, Giappone.
    Il tuo post di oggi mi sembra una preghiera, bellissimo…

  8. Carlotta: lo spero tanto anch’io!

    Maia: Grazie Maia, poi fammi sapere dei tuoi esperimenti!

    Susanne: Thank you very much for all the compliments. Cantucci are very simple to do and they are amazing!!! I don’t know why the portfolio doesn’t work, in my compuer is all ok…strange…very strange! I’ll try it with other browser. Have a nice day, Maky
    (I’m sorry for my bad English)

    Mika: Grazie, non so mai che dire difronte a questi complimenti ^///^

  9. le tue parole nascono dal cuore e si sente..le tue foto e la tua ricetta sono delicate come i fiori di pesco

  10. Cara Maky le tue parole sul Giappone rispecchiano anche il mio desiderio. Questo kanten è magnifico ed appena trovo dei litchi lo riproduco assolutamente! Alla prossima ricetta ;)

  11. Grazie di cuore Excalibur e Spighetta!!!

  12. kumawayra says:

    Cara Maki, complimenti ricetta fantastica!!
    vorrei farli in settimana, unico dubbio che mi sorge, il ricavato di un barattolo di litchi sciroppati è di 300 ml, sicura che devo mettere come riporta la tua ricetta 1 cucchiaio e 1/2 di agar agar in polvere? mi sembra troppo!….aspetto un tuo consiglio_____grazie ancora!!

    Ciao Ale

  13. Ciao Kumawayra! Ho sperimentato l’agar agar e purtroppo a me questa preparazione riesce solo con quella dose. Se riesci ad ottenerla con una dose minore tanto di cappello, io e l’agar abbiamo un conto in sospeso ^_^

  14. kumawayra says:

    Maky..grazie per la celere risposta!! Allora non ho saputo resistere e chiaramente mi sono subito messa all’opera ( premetto che sono alle prime armi con l’agar)..e mai + userò colla di pesce! allora seguendo la tua ricetta ho scolato il succo 1 barattolo di litchi sciroppati, totale 300 ml di liquido, poi ho preso il mio barattolino di agar in polvere ( perchè qui pur essendo a roma, quando chiedi quello in fiocchi sembra di chiedere la luna) ok quello di natura si della Rapunzel, le istruzioni riportano quanto segue: Dosi per 1/2 lt di liquido ( salse zuppe) o 500 gr di frutta 2 gr di Agar. per 500 gr di gelatina da timballo o budini 4-6 gr. sinceramente non mi è molto chiaro!!
    alla fine ho messo in 300 ml di succo 2 gr di agar ( consistenza particolramente dura) è così che deve venire secondo te?poi notavo dalle tue foto che il composto è bianchissimo, non so se sia un’effetto della foto, ma a me è venuto un po giallino….. comunque era buniomissimo forse un po + morbido meglio!! Scusa se mi sto prolungando nella risposta, ma sono un po di giorni che giro con ricette conteneti gelatina ( perchè faccio dolci e budini a go go) e ancora devo capire come sostituirla alle ricette ( per esempio alle torte fredde allo yogurt e panna) ____mi dai una mano è un vero SOS!!

    baci…Ale

  15. Mmmmm deve venire una gelatina che sballonzola non dura…forse ne hai messo troppo. Il colore bianco è solo nella fotografia, in realtà è leggermente giallino. Non ti preccupare se mi scrivi tanto, ho aperto questo blog per scambiare opinioni e consigli quindi tutto ciò è ben accetto! Cosa vrresti fare con l’agar?

  16. kumawayra says:

    Grazie Maki!! niente gelatina sballonzola….si tagliava a cubetti, infatti era riferita proprio a questo la mia domanda sulla proporzione di 1 cucchiaio e 1/2 di agar agar in polvere!! Io ne ho messa solo 2 gr ( praticamente un cucchiaino e mezzo, ma riproverò con meno e ti faccio sapere!!

    Allora con l’agar devo fare questo Cheese cake allo yogurt ( che un tempo facevo utilizzando colla di pesce) ora però, inutile negarlo mi fa davvero schifo!!problema è tutto a freddo ti posto la ricetta:

    http://dolciagogo.blogspot.com/2009/07/cheese-cake-whit-greek-yogurt.html

    grazie 1000 per la disponibilità….questo blog è fantastico…. è uno spasso scambiare idee e opinioni!! ;-)

  17. E’ semplice, per la crema del cheese cake sciogli l’agar nella panna e la fai raffreddare quasi a temperatura ambiente (prima del punto di addensamento) mentre nella copertura la sciogli nell’acqua ^_^

  18. Kumawayra says:

    Grazie Maky!
    grazie per il consiglio, unica domanda restante, ma poi per montare la panna come posso fare se ho inserito l’agar? -:)))

  19. mmmmmmmm……………

  20. Kumawayra says:

    Esclamazione= non cè soluzione? -:(

  21. Kumawayra says:

    :-(

  22. kumawayra says:

    Maky quache suggerimento??? :-)

Leave a Reply