Crogiolarsi nella salsa al caramello, burro e fleur de sel alla vaniglia

by Maky | January 3rd, 2012 |

 

Fine d’anno burrascosa ma divertente. Sono stata in campagna con Tommi e gli amici (Tommi è il mio acerrimo nemico), abbiamo tirato dei botti assolutamente innocui facendo a gara con Noce, il paese al di là del “campo di pannocchie”. Vergognandoci immensamente della scarsa qualità degli stessi abbiamo deciso di incendiare un auto per rispondere a dovere alla sfida ormai persa. Abbiamo anche eletto il sindaco di Noce-Bonazza, la nuova giunta comunale ha deciso di creare un ponte a senso unico sul campo che collega Noce a Bonazza (del costo di 15 miliardi e mezzo di euro) per dare da lavorare al cugino del suddetto sindaco che fa il casellante. Abbiamo brindato all’elezione con un Black Bonazza, un intruglio imbevibile fatto da Tommi (vano tentativo di fare un White Russian con la panna da cucina che nell’alcool rimaneva solida ed assomigliava più a delle teste d’aglio). Digerito l’infame Black Bonazza siamo partiti nell’ignoto percorrendo un divertente sterrato in discesa. Radio Nostalgia ci faceva da sottofondo mentre ci dirigevamo alla festa danzante all’ex macello di qualche paese vicino…una vegetariana all’ex macello!!! Ho chiesto pietà ma dovevo scegliere se rimanere nella refrigerata casa in campagna a fare da vedetta nel caso gli abitanti di Noce ci facessero un attacco non annunciato o andare a danzare nella casa della morte. Tommi oltre a regalarci delle risate incredibili ci ha deliziati con una delle sue “scivolate di stile” cadendo dritto nelle sabbie mobili fangose. Facendo finta di non conoscerlo ci siamo spostati tutti alla festa…nulla da dire sulla festa, era danzante. Albeggiava già quando sono tornata a casa contenta di essere finalmente nella mia auto con il riscaldameto a palla! Ho dormito due ore e voilà ero pronta nuovamente a mettermi in gioco per un nuovo anno fatto di amicizie (spero) durature, progetti e tanti sacrifici ma anche tanta felicità!

 

 

Questa mattina appena sveglia ho letto che Chiara stava facendo questa meraviglia, l’ho corrotta con gli occhi dolci e lei di risposta mi ha passato la ricetta very fast. Questa salsa la stava preparando per guarnire la sua cheese cake ma io preferisco usarla di gran lunga per guarnirmi le dita (causa pigrizia post nuovo anno non ho più cucchiaini puliti).

Una salsa libidinosa, il contrasto dolce e salato è perfettamente equilibrato e la panna con il burro la rendono così soffice che è impossibile non mangiarla con le dita. Voi usatela un po’ come la vostra fantasia suggerisce (è perfetta anche per le fantasie più oscene).

Fatemi sapere se vi è piaciuta o se è riuscita a risollevare la noia coniugale. Sono sempre qui per voi per rispondere a tutte le vostre domande (coniugali e non). Oggi ho imparato che basta un po’ di salsa al caramello per evitare i divorzi. Vi auguro un buon inizio d’anno!

 

 

Questa ricetta fa parte della raccolta

 

12 Responses to “Crogiolarsi nella salsa al caramello, burro e fleur de sel alla vaniglia”

  1. Il caramello salato è da tempo la mia droga.
    Non so se sia anche il motivo del mio ben riuscito matrimonio, ma non ce lo facciamo mancare…:-)

    Buon 2012, Maky!

  2. Droga pura… a furia di leccare il cucchiaino la sto per finire!!!!!!!!!!!

  3. buonaaaaa… e buon anno anche a te!

  4. Arabuccia fai bene a non fartelo mancare!

    Chiaretta mannaggia a te!

    Grazie Agnese, speriamo che il 2012 ci porti quintali di caramello salato!

  5. Ciao Maky,
    Felice Anno Nuovo dal Giappone!!

  6. Grazie 23, felice anno nuovo anche a te!!!

  7. pure io vorrei crogiolarmici! ^__^
    buon 2012!!!!1

  8. Sayuri falloooooo!!! Spogliati dei tabù che la società ci ha imposto, compra panna e burro e crogiolati nel morbido e tiepido abbraccio della salsa al caramello!

  9. Certo che sì!

  10. Organizziamo!

  11. oh si…. ci piace assai! :)
    ciao!

  12. Scofanata tutta, credi che avrò sensi di colpa? Seeeee!

Leave a Reply