Mission DR. Strangelove

by Maky | January 24th, 2012 |

 

Il blog in futuro ospiterà contenuti e pratiche culinarie vegetariane poco ortodosse pertanto la lettura di questi articoli è sconsigliata ad un pubblico minore di 16 anni.


 

Carissimi preparatevi a questo quasi necessario papello. La profezia dei Maya per la sottoscritta si è avverata con un po’ di anticipo, “Stai morendo???” no assolutamente no anzi, l’esame istologico che aspettavo è risultato negativo, nonostante questo il 2012 ha portato tantissime novità.

 

Faccio outing… haimè l’inge ed io dopo Natale abbiamo deciso di predere strade diverse di conseguenza non vivremo più assieme (e chi se ne frega penserete voi!) per tutti quelli che ci conoscono (messaggio pubblico = risparmio notevole di pecunia telefonica) l’inge in questione “non è in casa per i prossimi 50 anni, vi preghiamo di lasciare un messaggio dopo il bip…biiiiiiiiiiip”. Ora cerco casa e lavoro, ho un amore in meno che si è trasformato in un nuovo grande amico fidato e sento la linfa scorrere nelle vene.

 

In questo turbinio emotivo mi sono detta : “Beh, se succede tutto questo ci sarà un motivo?!” Fondamentalmente credo poco alla casualità degli eventi, credo piuttosto alla concatenazione degli stessi es: dormo poco – mi sveglio male – lavoro male – mando a quel paese tutti -  vengo sospesa dal lavoro – mi incavolo sempre di più – mi licenziano – vado a mangiare nei cassonetti perchè non trovo lavoro – dormo sotto i ponti – vengo adottata da un ricco signore che ha pietà di me e mi sommerge di regali.

La mia filosofia di vita è una cosa spiegabile scientificamente con due semplici parole: azione -> reazione.

 

Ma cosa centra tutto questo con il blog? Centra centra, dopo quattro anni mi ritrovo da sola: preparo la colazione per uno, faccio la spesa per uno, cucino per uno, distribuisco attenzioni per uno e vivo per uno, così in un baleno arriva l’illuminazione:  “Cavoli, in giro non si trova nulla che insegni alle persone che vivono da sole ad evadere alla noia alimentare delle quattro mura domestiche!”.

Lo ammetto, per i primi giorni mi sono nutrita con pancarrè, Philadelphia e cetriolini sott’aceto e lo faccio ancora ad intervalli regolari. Faccio schifo lo so, ma mi sentivo sperduta leggendo le ricette per 2, per 4 o per 6 persone. Il mio cervello si rifiutava di dividere gli ingredenti e mi ritrovavo in cucina demoralizzata a farmi il solito panino al cetriolo.

E che è successo? Dopo tanto meditare sono arrivata alla “consapevolezza interiore” di essere single (che parola priva di tatto!), perchè non trasformare questa situazione (difficoltosa a livello pratico ma superabilissima) in qualcosa di utile? Perchè non dedicare parte del mio tempo a noi single/vedovi/allergici ai rapporti di coppia/persone che vivono sole/studenti universitari privi di competenze culinarie per creare ricette fatte su misura sulle nostre esigenze?


Ed ecco le novità:

- il blog ospiterà tante iniziative, ci conosceremo più a fondo, parleremo dei nostri deliri culinari, interagiremo tra noi e impareremo molto gli uni dagli altri!

- troverete ricette particolari (lo capirete strada facendo)

- organizzerò per voi degli eventi a tema

- le tematiche saranno più miscredenti che mai

Ho tantissimi progetti che sto sviluppando per rallegrare i nostri piatti, riempire le nostre serate solitarie e per stupire nel caso aveste un appuntamento galante (mi piace da morire questa definizione!). So che inizialmente parteciperanno solo “amici e parenti” ma sono convinta che presto vi unirete anche voi…datemi un motivo valido per desistere dal farlo!

Non dovrete più perdere del tempo a dividere gli ingredienti, calcolare i tempi di cottura o inventarvi un pasto alternativo al solito rancio e sarete “accompagnati per mano” nei meandri della cucina e nella scelta delle materie prime (nel caso siate incapaci)..sono anche pronta a dispensare frustate di vita ai più restii.

 

Troverete quasi tutto quello che fa al caso vostro, dico “quasi” perchè il resto lo dovrete mettere voi con la fantasia. Non voglio vedervi annoiati, il cibo può essere un’ottima cura per l’anima.

Il mio desiderio più grande è vedervi ai fornelli come se foste al timone di un galeone: agguerriti, sicuri e vincenti!


Preparatevi all’inizio di una nuova era: l’era della ragione

 
 

Tremate…la Piratessa è tornata!

 
 

 

22 Responses to “Mission DR. Strangelove”

  1. Ora, non fraintendermi…ma TI AMO ^_^ Torniamo seri: sei una forza della natura Maky e anche se “parzialmente tengo famiglia” (nel senso che io e Dany non conviviamo) ti seguirò volentieri…non vedo l’ora inizino le ricettine!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Grazie Franci !!!!!!!!!! Sono sicura che tu sappia moltiplicare le dosi molto meglio di come io sappia dividerle ^_^

  3. Maky, due righe e un milione di notizie.
    Passo dal sollievo del referto medico allo sgomento per la situazione con l’nge, ma mi fa piacere leggerti così carica e piena di energia, volta solo al futuro.
    In bocca al lupo, qualunque cosa la tua mente decida di partorire, e che tu possa trovare presto lavoro :)

  4. Sei uno spettacolo!! Non ho altre parole!
    In questo momento ti immagino come l’eroina della saga di stierg larsson, soprattutto per il pan carrè, lo spalmabile e i cetriolini =)
    Una volta che si capisce che l’aria riesce a passare, siamo in grado di respirare e quindi di conseguenza vivere, seppur ancora zoppicanti, il grosso è fatto! Anche se il cammino sarà comunque articolato ben tornata piratessa preferita!!!

    Abbraccione

    LaVally

  5. Arabafelice in effetti mi sono successe più cose nel giro di due settimane che nell’intero arco dell’anno! L’inge farà sempre parte della mia esistenza e ne sentirete parlare ancora (per evitarvi la sidrome dell’abbandono ^_^)

    LaVally: Grazie cara, ora mi sto dedicando al rimessaggio del galeone…non vedo l’ora di rivederlo veleggiare verso nuove mete!

  6. è vero non c’è nessun blog che dà gli ingredienti per single, e anche se uno non è single, se qualche volta è solo a casa, potrà cucinare per se stesso e basta? mica bisogna prendersi cura di quello che si mangia solo in nuclei familiari dal 2 in su!
    aspetto queste novità, sono sicura che saranno strabilianti!

  7. Herbi dicimo che è più una “guida di sopravvivenza per persone che mangiano da sole” ^_^ non vedo l’ora di rimettermi a creare. Grazie, i vostri commenti mi stanno caricando tantissimo!

  8. non so cosa dire… nel senso, mi spiace per la rottura, ma sono contenta della tua forza.
    mi spiace della “singlelaggine”, ma mi pare opera certosina di neuroni che le hanno vagliate tutte, le altre possibilità, quindi mi compiaccio.
    in sostanza, anche se so per mia dannata esperienza diretta (anni = 10) che la botta arriva dopo, quando tutte le abitudini diventano zoppicanti e hanno bisogno della zeppa di cartone di nuova intraprendenza, mi fa piacere leggerti propositiva.
    buona fortuna per ogni angolo, del cuore, del lavoro, della cucina!

  9. Pillow sei tanto cara, cerco di volgere sempre in positivo tutte le sfortune che arrivano dalla vita che moltissime volte si mostrano sottoforma di nuove sfide o di stimli positivi per non perdermi mai di vista. Auguro buona fortuna anche a te su tutti i fronti!

  10. Grande!! Io penso che la posto tuo mi sarei rinchiusa in casa ancora per moltoooooo tempo a disperarmi e mangiare pasta col burro come piatto unico e cioccolato a secco come dolce. Ti seguirò con molta curiosità (anche se ancora continuo a cucinare per 2 o 4… ma leserate da sola capitano ogni tanto ;)

  11. che grinta!! Brava, aspetto le ricettine nuove

  12. Agnese: naaaaaa, è finita nel migliore dei modi per tutti e due (certo 4 anni sono sempre 4 anni e ho versato fiumi di lacrime) ma alla fine vince l’istinto di sopravvivenza. Dai per le icette puoi sempre moltiplicare per 2 o 4 ^_^

    Maia: ^____^

  13. Aspetto trepidante tutte queste novità!
    L’inizio di un nuovo capitolo non può che riservare sorprese e tu sei talmente carica che saranno senz’altro esorbitanti :-)

  14. cara, ti ho inviato una mail con una propostina. Fammi sapere se l’hai ricevuta ;)

  15. Ciao Maky,
    ti seguo solo da qualche post e voglio farti i miei migliori auguri per tutto.
    Attendo curiosa le nuove ricette (sono già in posizione da agguato, come i gatti) e ora vado di là a giocare un po’ con l’agar agar (ma da chi le avrò imparate ‘ste cose?).
    Un bacione!

  16. katy: si sono molto carica, così tanto che non riesco nemmeno a dormire. Spero solo di non deludere il popolo.

  17. agnese: mail ricevuta! È un bellissimo progetto, contatemi pure nella squadra.

  18. lorenz: grazie di tutto, sapere che sono utile in qualche modo mi riempie il cuore di gioia!

  19. perfetto! felice di averti a bordo. Da adesso in poi però per questa cosa sentiamo solo per mail. Te ne scriverò una a breve con tutte le info dettagliate.

  20. ma dai sei proprio come l’Araba Fenice, riprendi piena di vita con tante idee per la testa….. direi che è un bel modo per guardare avanti, mai mollare !!!! ciauzzzzz

  21. Grazie Astro, fortunatamente sono una che non molla!!!

Leave a Reply