Azzardiamo: cheesecake freddo al pompelmo e cannella

by Maky | December 7th, 2012 |

Tempo fa nel tedio serale leggevo “La grammatica dei sapori” di Niki Segnit; libro molto interessante per chi pasticcia in cucina in modo amatoriale o professionale e libro che tempo fa avevo fatto vedere alla cuoca del ristorante dove lavoravo ricevendo un “Jaaa che cazz’è sta strunzata!”. Ciccia la presunzione è uno dei difetti di molti cuochi e se l’avessi almeno sfogliato ti saresti resa conto che ci sono abbinamenti azzardati che funzionano al 100% come in questo caso. Cannella e pompelmo…non mi sarebbe mai venuto in mente di fare una mescolanza come questa. La partenza è sempre la stessa: frigo vuoto, pompelmi presi quando avevo la febbre a 40 (vitamina C a quintali) e maturati fuori dal frigorifero, rossi profumati e aromatici. Ho seguito quasi allla lettera le indicazioni del libro con la preveggenza che il mascarpone unito ad un liquido a base acida una volta tirato fuori dal frigorifero si sarebbe squagliato come neve al sole, così ho aggiunto un po’ di agar agar per mantenere la consistenza.

Consiglio personale: non miscelate mai gli ingredienti liquidi di questo dolce al mascarpone con le fruste elettriche, ci sono enormi possibilità che dopo questo incosciente procedimento la vostra cucina possa assomigliare al set di un film splatter!

Ma torniamo a questo cheesecake, non ha bisogno di cottura e si può fare anche quando siete di fretta. La base è aromatica, croccante e la crema è aspra e profumata. La ricetta originale non prevede una salsa di copertura ma ho voluto dargli un tono in più cospargendolo con dello sciroppo denso fatto con zucchero e succo di pompelmo (vale la pena mangiarlo solo per lo sciroppo!).

Le dosi, un bel paio di maniche! A me è andata discretamente bene perchè ho avuto un fattore C incredibile ma so che potrebbe dipendere molto dalla marca di mascarpone che usate o dalla grandezza dei pompelmi. So che in pasticceria le dosi sono come la matematica ma in questo caso andate a sensazioni prendendo la ricetta alla lettera il meno possibile.

Ho voluto fare l’enorme cavolata di congelarlo per trasformarlo in un dessert gelato, ma li mortacci sua, il succo di pompelmo che c’era nel mascarpone si è cristallizzato trasformando quel ben di dio in una mattonella di calcestruzzo buona solo per compiere un omicidio o per vendicarsi dei commenti acidi di qualche suocera provvista di capsule dentali. In sintesi non fate come me a patto che non ci siano le variabili appena descritte.

Ad essere sincera non ho mai apprezzato il pompelmo, me ne è venuta voglia dopo aver visto “Black Swan” il film ispirato al “Lago dei cigni” dove una rachitica e mentalmente instabile ballerina viene obbligata dalla madre, anch’essa svalvolata, a fare colazione con mezzo pompelmo. Beh la mia intenzione non era quella di diventare nè una rachitica ballerina, nè mentalmente instabile…che ne so magari poteva piacermi dopo averlo cosparso con kili e kili di zucchero non credete?! Morale della favola: il pompelmo rosa è buono, con la cannella e lo zucchero come nel libro e se mi impegno potrei anche riuscire a danzare la morte del cigno.

Voi lo sapevate che questo abbinamento è buonissimo o sono solo io la fessa che cade dal pero e si esalta per questa scoperta?

 

Questa ricetta fa parte della raccolta

 

 

6 Responses to “Azzardiamo: cheesecake freddo al pompelmo e cannella”

  1. una cosa che solo a leggerne i passaggi ti permea le narici di aroma dolce e aspro del pompelmo con lo zucchero… divino. Grazie.

  2. Speriamo che ti riesca bene ^_^ buon fattore C!

  3. Io non lo sapevo e sono molto esaltata all’idea di provarlo nel prossimo cheesecake (che sarà il mio secondo…)
    Ti farò sapere, per il momento grazie della dritta :)

  4. Speriamo bene…mi ha fatto parecchio dannare ma è un buono spunto per una ricetta già collaudata se cell’hai

  5. Mai sentito neanche io l’accoppiamento pompelmo cannello. Però io il pompelmo rosa lo adoro! Mia nonna me lo preparava sempre a fatte cosparso di zucchero sopra. Una cheeseckae al pompelmo mi attira assai! grazie dell’idea ;)

  6. Interessante!! Lo assaggerei volentieri!!!

Leave a Reply